Seminari per genitori

I seminari saranno momenti di riflessione e offriranno spunti molto pratici e tecniche efficaci per l'esercizio di una sana e completa genitorialita', presentato dalla Dott.ssa Chiara Budini, Psicologa dell'Educazione e del Benessere nel Corso di vita, Psicoterapeuta AT in supervisione, Psicoterapia adulti, adolescenti, bambini, genitori anche separati e famiglie.

 Date e titoli:

15 novembre: "se no che mi fai?" Rabbia, istruzioni per l'uso

Il seminario riprende il tema delle emozioni e dei sentimenti e si concentra sull'emozione della rabbia, su come gestire la nostra e quella dei nostri bambini e ragazzi. Inoltre, attraverso la tecnica dell'allenamento emotivo, il seminario spiega come insegnare ai bambini e ragazzi a gestirsi da soli questa spinosa e malgiudicata emozione.

17 gennaio: "Niente TV per una settimana" l'arte di farsi obbedire

Il seminario illustra un'altra tecnica educativa usata nel Progetto All'Arrembaggio: le conseguenze. Se infatti tutti abbiamo sperimentato che le punizioni possono essere umilianti, violente e spesso inutili, le conseguenze sono uno strumento educativo eccezionale per farsi obbedire e usate nel modo opportuno sono un efficacissimo strumento di crescita per bambini e ragazzi. 

7 febbraio: "Mamma, mi prendono in giro..." Riconoscere e prevenire condotte di bullismo, cyberbullismo e vittimismo in bambini e ragazzi.

Il seminario offre a genitori ed educatori dei parametri per riconoscere quali bambini e ragazzi sono propensi al bullismo e quali ad esserne vittime, sia nella vita che on line, indicando strumenti pratici per rafforzare l'autostima degli educandi così che possano avere relazioni con i loro pari fuori dai ruoli di bullo, gragario o vittima.

14 marzo: "Che esagerato che sei!" Avere a che fare con una persona ipersensibile.

Il seminario offre strumenti pratici per capire se noi o i nostri figli siamo esagerati o piuttosto ipersensibili (Hight Sensibility Persons). La persona ipersensibile ha delle proprie caratteristiche e dei modi di comportarsi che possono essere riconosciuti, capiti e soprattutto guidati e gestiti, al fine di avere relazioni con gli altri, con se stessi e con il mondo molto più armoniche e produttive.